Arcinazzo, Vivaldi rompe l’incantesimo del silenzio. Domenica sera il tango argentino nel tempio di Adriano

Il silenzio e l’afa estiva di questi giorni di agosto agli Altipiani di Arcinazzo e nel tempio della Villa Traianea è stato “rotto” dalle nude note degli archi dell’orchestra da Camera di Roma che hanno squarciato il bellissimo silenzio ma senza ferirlo, con i brani del grande Antonio Vivaldi, per far vivere un pomeriggio di grande cultura.
Così “Il barocco Italiano” ha rotto l’incantesimo di quella bellissima località dove il fagotto: Luciano Corona, ma soprattutto il maestro Arturo Armellino che ha guidato in modo magistrale la sua orchestra composta dai violini: Ernesto Celani (primo violino), Anna Chulkina, Virginia Chiara Lucioli, Patrizia De Carlo, Eun Kyoung Lee, Valentina Morrigi. Viole: Morian Taddei, Stefano Azzolina. Violoncelli: Valentino Ferraro, Emilia Slugocka. Contrabbasso: Iannicelli.
Sotto l’attento sguardo del M° Vincenzo Mariozzi e del Sindaco Giacomo Troja, i veri protagonisti di questa 39esima edizione del Festival delle Città Medievali,curato dall’Associazione Musicale Ernico-Simbruina, con il patrocinio del MIB e del Consiglio Regionale della Regione Lazio e il patrocinio dei comuni di Affile, Anagni, Arcinazzo Romano, Filettino, Fumone, Monte San Giovanni Campano, e Roccasecca della Banca Popolare del Frusinate e della Camera di Commercio di Frosinone comuni ed enti che hanno dato quel minimo di supporto economico a questo evento che con il passare del tempo si mostra essere più interessante e partecipato dalla gente, mentre meriterebbe davvero molto di più dagli enti quali il Ministero dei Beni e le attività Culturali perché rivolta ad un pubblico attento ed intelligente.
Vivaldi vissuto vissuto con cinque tipi di concerto: RV 114 Allegro-Adagio Allegro ma non troppo; RV 153 Allegro Andante allegro assai; Concerto in la magg. Per archi Allegro molto- Adagio molto Allegro; Concerto in sol Magg. “ alla rustica Allegro- Andante Allegro Assai chiuso dal Concerto in mi min. per fagotto, archi e b.c. RV 484 allegro poco- Andante e allegro che hanno strappato appalausi a non finire.
Il direttore dell’associazione Ernico Simbruina M° Vincenzo Mariozzi ha annunciato un fuori programma, per oggi 11 Agosto, sempre nella stessa Location “fra l’Itralia e L’argentina” con un pomeriggio di tango e di passione musiche di Astor Piazzolla con ballerine argentine di tango sempre a partire dalle ore 18 in quello straordinario rudere per far vivere un momento caliendo.
G. Flavi

Be the first to comment on "Arcinazzo, Vivaldi rompe l’incantesimo del silenzio. Domenica sera il tango argentino nel tempio di Adriano"

Leave a comment