Carpineto, a Cena dal Cardinale dal il via al Pallio della Carriera

La 27ma edizione del “Pallio della Carriera”, il cui arazzo è opera dell’artista Marco Lodola, si è aperta come da tradizione, dalla rievocazione gastronomica in costume di un sontuoso banchetto del XVII secolo: a Cena dal Cardinale, ricordando il Cardinale Pietro Aldobrandini nipote di Papa Clemente VIII e fratello di Donna Olimpia, Signora di Carpineto Romano.  Prima dei tradizionali saluti, nella piazza antistante la chiesa di San Pietro, con l’annesso convento nel quale è stato allestito il banchetto, gli sbandieratori dei Rioni Storici di Carpineto hanno regalato ai presenti uno spettacolo memorabile di bandiere, maestria, eleganza prima di comporre il “picchetto d’onore” per l’ingresso dei presenti nella chiesa.

“Come ogni anno – ha spiegato il neo sindaco Stefano Cacciotti all’interno della chiesa di San Pietro –  Carpineto ospiterà a Cena dal Cardinale, una raccolta di tutte le eccellenze che ci sono a Carpineto, a partire dal campo gastronomico fino ad arrivare alle centinaia di volontari che si prodigano alla riuscita della manifestazione, sarà una cena che mira a valorizzare i prodotti del posto dove parteciperanno decine di figuranti. L’amministrazione quest’anno ci ha tenuto a dare un segnale diverso invitando realtà associative e produttive che possono rappresentare per la comunità un valore aggiunto. Ci saranno esponenti della Coldiretti, di Confagricoltura e Confcommercio con i quali già stiamo lavorando a progetti che poi saranno realizzati a partire dall’autunno, che mirano a rilanciare le tipicità del nostro territorio e valorizzare i numerosi prodotti tipici che esistono a Carpineto. Anticipo che forse il prossimo anno la rievocazione non si terrà più qui nella sede del chiostro seicentesco di San Pietro, a causa di mutate condizioni.” L’Assessore alla Cultura e all’Istruzione, Emanuela Massicci spiega: “Questa manifestazione gastronomica è l’appuntamento organizzato dall’Ente Pallio della Carriera che apre la sua XXVII edizione e la cui disputa all’anulo aereo si terrà il 1 settembre” e continua “tantissimi gli appuntamenti con l’apertura dell’estate carpinetana, ricca di eventi musicali, mostre d’arte e spettacoli, nei quali si metterà in risalto soprattutto la tradizione”. Roberto Cacciotti Presidente dell’Ente Pallio della Carriera aggiunge: “Il sontuoso banchetto seicentesco come tutti gli anni è un appuntamento che riscuote grande successo. Quest’anno sarà il capretto lepino l’indiscusso protagonista della cena che verrà interamente preparata dai cuochi e dai volontari del Rione storico di San Gnaco che uniranno la loro maestria con quella di giovani cuochi carpinetani, dando il via all’ edizione del Pallio della Carriera di Carpineto Romano”.

Successivo il trasferimento nel chiostro arricchito da 28 lunette affrescate da Francesco Serbucci di Tivoli nel XVII secolo con la “storia di San Francesco”, dove, ricordiamo, il Cardinale Pietro Aldobrandini era solito ricevere gli invitati. Nel convento infatti il cardinale fece allestire un appartamento dove alloggiava durante le sue visite a Carpineto. Il convivio, allietato da musiche originali del ‘600, è stato preceduto dalla sfilata del treno storico del Pallio, con il Cardinale Aldobrandini e i suoi dignitari, Donna Olimpia Aldobrandini e il suo consorte Gian Francesco, il Governatore e consorte ed altri scelti personaggi della vita del paese.  Molto apprezzato il giullare che ha intrattenuto i presenti con rime e spettacolo di fuoco.

Be the first to comment on "Carpineto, a Cena dal Cardinale dal il via al Pallio della Carriera"

Leave a comment