Ceprano, grande successo per i cantanti lirici di Detroit accompagnati dalla Banda dell’Associazione Carabinieri di Roma

cof_vivid

Sono state quattro serate strepitose quelle tenute dalla Banda dell’Associazione Nazionale Carabinieri, egregiamente diretta dal M° Pasqualiano Avveduto, con i cantati lirici di Detroit (Usa).  

Dovunque si è presentata ha avuto applausi a non finire perché la Banda è stata rinforzata  dai cantanti lirici del Theatre Bellini di Detroit – Usa composta da Lavinia Bocu soprano, Eva Evola mezzosoprano, Aaron Caruso tenore e Dino Valle baritono i quali tutti insieme hanno cominciato da  Serrone, in occasione della consegna del 30° Premio Internazionale Professionalità “Rocca D’oro” 2019 (un quadro di Jaklin  Nachache De Blanck e la motivazione su carta Minerva della Fabriano entrambe bollate con l’annullo Speciale Postale emesso da Poste Italiane). Poi a seguire la strepitosa banda in occasione della festa americana si è esibita nella Chiesa di San Marcello al Corso a Roma. Poi ancora una straordinaria esibizione nel sud della provincia romana in occasione di Colleferro Estate 2019, voluta dal Comune di Colleferro e dal sindaco Sanna e infine a Ceprano, voluta dalla riconfermata giunta comunale , dove ha aperto  l’estate cepranese.

In ogni piazza e nella chiesa a Roma la banda ha raccolto consensi a non finire, anche perché le voci che la accompagnavano sono state talmente brave che hanno ulteriormente raccolto applausi, come suol dirsi, a scena aperta, cosa che accade di rado in occasione di questi concenti, che hanno fatto riecheggiare  le più belle e note  canzoni  di Donizetti, Puccini, Bizet, Rossini, Verdi, Lara ecc..

Il tutto però è partito con le note di Armoniosa (V.Borgia) eseguite dalla sola banda guidata in modo magistrale dal M° Pasqualino Avveduto,  poi a seguire: Ballata di Orsini ( G. Donizzetti), La Donna è Mobile (G. Verdi); Quando men vò (G. Puccini), Toreador  e Seguidilla ( entrambe di(G. Bizet),  E Lucean le stelle e O mio babbino Caro di (G. Puccini), Largo al factotum della Città (G. Rossini), Stride la Vampa ( G. Verdi), Nessuno Dorma (Puccini), Addio al Passato ( G. Verdi) Granada ( A. Lara), Blugler’s Hopliday ( l. Anderson)  con tre solisti alle trombe:  Saverio Fabri, Fulvio Grizzi,  Luigi Ulgiati        

     

Poi il finale con tutti e quattro i cantanti lirici che hanno eseguito: America e America the Beautiful e Battle Hymn of the Repubblic (J. Brawn), God Bless America ( L. Berlin), Nabucco (Va pensiero sull’ali Dorate), Bella Figlia dell’Amor e Libiam nei lieti Calici ( di Giuseppe verdi) il tutto per concludersi con: The star Spangled Banner, La fedelissima di L. Cirenei e quindi tutti in piedi per ascoltare l’Inno di Mameli.

Sono stati quattro concerti che fanno conoscere ancor più, come ha ricordato a Roma e Ceprano il gen. Carlo Felice Corsetti le associazione PIUE e “Rocca D’Oro” artefici di questa grande iniziativa culturale.  Il generale  aveva già fatto un  viaggio in America per aprire le porte al gemellaggio artistico-culturale Italia – USA ,  proprio con il Theatre Bellini di Detroit nel 2020.

Tutte le serate sono state dedicate ai 500 anni del grande genio italiano Leonardo Ds Vinci e alla festa dell’America, fortemente voluta dal  presidente Trump.

Giancarlo Flavi

Be the first to comment on "Ceprano, grande successo per i cantanti lirici di Detroit accompagnati dalla Banda dell’Associazione Carabinieri di Roma"

Leave a comment