Colleferro passa il testimone di Città della Cultura 2019 a San Felice Circeo in piazza a Ponza

dav_vivid

La città di Colleferro con il Sindaco Pierluigi Sanna passa il testimone di Città della Cultura 2019 al Sindaco di San Felice Circeo Giuseppe Schiboni. La cerimonia è avvenuta in Piazza Carlo Pisacane a Ponza dove la delegazione arrivata con un il traghetto Hipponion, la nave che collega San Felice Circeo e Ponza e Ventotene con le insegne del Mare di Circe e scortata dalla Guardia di Finanza di San Felice Circeo, è stata ricevuta dal sindaco Francesco Ferraiulo, dalla Banda di Ponza e dalla scolaresca di questa isola, sempre più da sogno.

A certificare il passaggio di consegna la dirigente Regionale del dipartimento Cultura della Regione Lazio la Dott.ssa Miriam Cipriani e altri due funzionari di quel dipartimento oltre al sindaco di Ventotene Gerado Santomauro, tutti facente parte della Città della Cultura 2019 di San Felice Circeo. Tre sindaci che non si conoscevano prima di questa bella avventura messa in programma, dall’arch. Luca Calselli che dopo Colleferro ha vinto anche il prestigioso titolo nel 2019 con San Felice Circeo. Lo stesso architetto ha presentato un logo identificativo ed ha addirittura fatto nascere un caffè epico “il Mare di Circe” Coffee Hat che è stato offerto ai numerosi presenti sulla nave.

“Il programma – ha spiegato l’arch. Luca Calselli– ha l’intento, dichiarato di dare vita ai luoghi, oltre la tradizionale stagione estiva, di luglio e agosto. Dopo i diversi eventi promozionali, che si sono svolti sulle isole, ma anche a Verona e a Roma, tra cui la presentazione al Vinitaly, alla We GIL, al CONI, e le Giornate Mondiali della Lingua e della Cultura Ellenica, a celebrare l’avvio del gemellaggio con Itaca, c’è stato il passaggio mentre sul porto di San Felice gli offshore da 400 cavalli hanno dato corso alla tappa del Campionato Europeo e del Campionato Italiano, a cui si aggiungeranno il Record di Velocità su 17 miglia e il Premio Circe Riccioli d’Oro”.
“Tutti gli eventi – ha ricordato ancora l’arch. progettista Luca Calselli – in programma hanno l’obiettivo di presentare al mondo il Mare di Circe e la sua bellezza, fatta di natura, storia, narrazioni, miti, e di far vivere pienamente questa autentica bellezza, legando a doppio filo, ogni iniziativa, sia essa sportiva, ludica, artistica, archeologica alla Cultura come cardine dello sviluppo. Altresì, le tante iniziative progettate insieme, che permetteranno di vivere le isole del mare di circe come un unico ambito, rafforzeranno il concetto di rete, dello stare insieme, tra le comunità, che si è innescato, magicamente, con la conquista del Titolo Città della Cultura della Regione Lazio 2019”.

Tra queste, sono già in programma: il Trofeo Circe Cento Miglia del Medio Tirreno, una regata che partirà da San Felice Circeo, circumnavigherà Ventotene, Zannone, Ponza e Palmarola e tornerà a San Felice Circeo; Circe Litiche Visioni, un contest a inviti in cui alcuni artisti/design, opportunamente selezionati, interpreteranno il volto di Circe, con le pietre delle Isole del Mare di Circe, le quali nuove Circe, affiancheranno la Circe del I° sec ac del Museo Nazionale Romano di Palazzo Altemps; Circe Oniriche Visioni, un percorso multisensosiale e multimediale, nelle interpretazioni di Circe nella storia dell’Arte, dal 360 aC a oggi; l’apertura della Grotta Guattari e le visite guidate al sito Neanderthaliano, a 80 anni dalla scoperta della grotta; le passeggiate in canoa sulla Via dell’Ossidiana, a ripercorrere la rotta dei Fenici, alla ricerca dell’ossidiana di Palmarola, sulla Via dell’Acqua, a ripercorrere la rotta dei Romani che si rifornivano di acqua a Ponza, sulla Via dell’Esilio, a ripercorrere la rotta dei confinati a Ventotene, da Giulia a Spinelli; il Trofeo Ulisse di Canottaggio, con il Giroponza, il Girovento e il Girocirce; gli Incontri con le Sirene, nelle sere d’estate a Ventotene; le giornate di studi di Urbanistica e Architettura, parlando, A San Felice Circeo, del novecento con Busiri Vici, Morandi, Valente, a Ponza, del settecento dei Borbone, in occasione dei 250 anni del Porto Borbonico, a Ventotene, dei romani; la Residenza delle Narrazioni del Mare di Circe; il Festival del Cinema del Mare di Circe e il Docufilm su italo Gemini e la nascita del David di Donatello”.
La nave è approdata anche a Ventotene dove la comitiva è stata accolta nel ristorante “Le Terrazze”, per una leggera pioggerellina, con vista sull’Isola di Santo Stefano, dove sono state fatte degustare le famose lenticchie e piatti tradizionali locali, con verdure del momento. Poi una gigantesca torta per chiudere in bellezza una giornata veramente straordinaria e unica.
Dopo la presentazione del logo e del filmato, avvenuto sulla nave, il Sindaco Schiboni si è detto: “convinto che si può aprire un capitolo nuovo su cui lavorare, ribadendo, che oggi è una giornata importante per i tre comuni, al fine di guardare al futuro e che sarà una stagione importantissima, perché il progetto illustrato avrà una forza d’impatto eccezionale. I tre comuni, faranno un corpo unico, nonostante la lontananza e anzi abbiamo avuto anche l’adesione di Terracina e Sabaudia, questo ad indicare la forte potenzialità e faremo nascere anche le reti d’impresa. Il progetto lo dovremo arricchire di eventi al fine di dare anche una dignità culturale ai nostri paesi, senza far uscire dai nostri paesi i ragazzi per il lavoro”.
Molto emozionato anche il Sindaco di Colleferro Sanna: “Noi abbiamo dovuto inventare la bellezza, voi invece la bellezza la avete e la dovete evidenziare. La storia non passerà. La cultura può essere una grande opportunità. Noi abbiamo fatto quasi una rivoluzione culturale, perché siamo andati alla Regione ed abbiamo “ribaltato” il nostro modo di essere città conosciuta solo per le sue aziende”.
Simpatica l’esibizione sulla nave con la rappresentazione teatrale di Francesco Maria Cordella del poemetto epico Telegono figlio di Ulisse nato a Ponza con la regia di Gino Usai.

Giancarlo Flavi

Be the first to comment on "Colleferro passa il testimone di Città della Cultura 2019 a San Felice Circeo in piazza a Ponza"

Leave a comment