Frosinone, firmato l’accordo tra il Ministero e la Regione Lazio per la valorizzazione e rigenerazione della Valle del Sacco

rbt_vivid

Entro quattro anni la Valle del Sacco sarà risanata. Lo ha assicurato il ministro dell’Ambiente Sergio Costa, questa mattina in prefettura a Frosinone, dopo aver firmato con il presidente della Regione Lazio Nicola Zingaretti  il protocollo d’intesa che stanzia 53,5 milioni di euro, in favore di tutti i comuni che si affacciano sul martoriato fiume a cavallo tra la provincia di Roma e Frosinone.

25 milioni sono per i progetti già pronti, gli altri per i progetti di riqualificazione o rigenerazione di tutta la Valle del Sacco. Soldi che saranno consegnati ai comuni che devono presentare progetti qualificanti e innovativi. Ai comuni sarà dato subito il 10% poi il restante 85 % a stato di avanzamento dei lavori. Questo è quanto emerso dall’incontro svoltosi in Prefettura alla presenza del Prefetto Portelli che è stato invitato a controllare il regolare svolgimento dei lavori.

“Questo accordo per la bonifica della Valle del Sacco è un successo per il territorio, ora si passi a realizzare velocemente caratterizzazioni e bonifiche previste, pianificando subito i passi successivi”. lo stanziamento di 53,6 milioni di euro sarà disponibile per le operazioni di bonifica, che si terranno nel corso dei prossimi anni suddivisi nei seguenti interventi e affidato ai comuni.

Le cifre suddivise per i vari comune

Anagni (FR), 2,9 milioni di euro per caratterizzazione e messa in sicurezza per i 180  ettari della ex Polveriera

 Ceccano (FR), 1,3 milioni per l’ex Snia BPD di Bosco Faito; 1 milione per l’ex Annunziata e 972mila euro per l’ex cava Anime Sante

 Ceprano (FR), 4,3 milioni di euro per la ex Olivieri; 1.2 milioni per l’ex Europress e 793mila euro per l’ex Cartiera Vita Mayer

Ferentino (FR), 1,4 milioni per l’ex Cartiera

 Paliano (FR), 561mila euro per i Ponti della Selva

 Frosinone 2,5 milioni di euro per l’ex discarica di via Le Lame, suddivisi tra manutenzione straordinaria della discarica e caratterizzazione della fascia di terreno interposta tra discarica e fiume Sacco

Interventi di Bonifica:

Colleferro (RM), 1,2 milioni di euro per la Caffaro Chetoni Fenilglicina, Colleferro (RM), 4,6 milioni sito “ARPA 2” 

Sono previsti, inoltre, dei capitoli di spesa per la realizzazione del programma di valutazione epidemiologica dei cittadini residenti (960mila euro), per la caratterizzazione delle aree agricole ripariali (4 milioni) e per il monitoraggio delle acque (1.7 milioni) nei comuni ricadenti nel SIN.

L’impegno di spesa complessivo di 53.6 milioni di euro sarà suddiviso in due tranche da impiegare nell’arco di 4 anni: nel 2023, dunque, finite le operazioni di caratterizzazione, si dovrebbe cominciare finalmente a programmare quelle per la bonifica della Valle del Sacco.

Il tutto sarà sotto il controllo di un comitato presieduto dal Prefetto di Frosinone e tutto dovrà essere trasparente attraverso un sito appositamente creato

Giancarlo Flavi

Be the first to comment on "Frosinone, firmato l’accordo tra il Ministero e la Regione Lazio per la valorizzazione e rigenerazione della Valle del Sacco"

Leave a comment