Il Serrone eliminato a Mezzogiorno in famiglia. Appuntamento in primavera per le semifinali (foto)

cof

Cade in piedi il Serrone nella trasmissione televisiva di RAI 2 “Mezzogiorno in famiglia” e dopo cinque settimane alla sesta inciampa al gioco principale dei fiori ed alla doccia finale. Resta il primato di questa edizione che consentirà a Serrone di partecipare alle semifinali della tarda primavera.

Si esce a testa alta dopo la quinta vittoria consecutiva e il Comune di Serrone lascia il posto alla cittadina aretina di Poppi. Di fatto, però, anche la sesta trasmissione del  primo  week-end  di Febbraio è stata una bella vetrina per l’enogastronomia, per gli artigiani e per quanti hanno partecipato  a questa “bellissima avventura”  del comune di Serrone. Quasi tutto il programma si è svolto nella “Cantina di Nennella” tranne i giochi esterni che con la pioggia si sono fatti in piazzitella, Piazza Romolo Fulli.

Molto importante è stato il bottino di immagine raccolto finora che non dovrebbe andare disperso nel nulla, perché è stato abbastanza consistente con cinque vittorie consecutive che hanno permesso di esaltare tutte le peculiarità del paese.  Una bella immagine di Serrone andata sulla rete nazionale  dove il paese, non ha certamente sfigurato perché sin da sabato scorso si era partiti con la cartolina di  Fabiana Fraiegari in Prili, che ha esaltato la Chiesa di San Pietro nel borgo,  “con affreschi della scuola di  Raffaello, la maestosa pala centrale del 600 dipinta da ignoti dedicata a San Michele Arcangelo e di grande rilievo il crocefisso del 500 dipinto su tavola , donato al paese dal cittadino onorario il Cardinale Dario Castrillon Hoyos (deceduto il 18 Maggio 2018)”.  La presentazione dei piatti da parte della sig.ra Monia Lolli che ha presentato i gustosissimi piatti come   le ”Sagnacce al sugo di arringa” e la “polenta con cotiche e guanciale” del ristorante “La Conca”.  Bella l’immagine di Maria Giulia Alessandri (agriturismo Le Fattora)  che ha impastato i fini fini.  Che dire poi  degli artigiani per hobby Mauro Basilischi, lavorazioni in legno e Luca  Sebastioni, mosaico.

Per quanto riguarda i giochi in paese e nello studio della Rai di Via Teulada di Roma si sono alternati:  Alberto Lucidi, Stefano Sperati, Alessandro Testa, Matteo Atturo, Andrea Palone, Damiano Fianco, Giada Mille, Gianluigi Ventoruzzo, Giorgia Atturo, Ilario Massimi, Ivan Mastroianni, Laura Testa, Ludovico Maggi, Luna Mauti, Milena Basilischi, Nicoletta Tozzi, Pietro Mille, Sara Fianco, Yuri Proietto, Benedetto Palone, Cristiana Baliva, Elisabetta Volpe, Francesco Zirottu, Giampaolo Ambrosetti, Simone Prili, Giulia Atturo. Palleggiatori: Ilario Palone, Mirko Sperati, Luca Paco Fianco, Carmine Iasiello, Gianluca Saucelli, Davide Prili, Marco Atturo e Andrea Flavi.

Un particolare ringraziamento deve essere fatto alla regista Monica Zaffarame e soprattutto alla bella presentatrice Claudia Andreatti che con la sua straordinaria bellezza e simpatia ha esaltato il nostro paese: “Siamo riusciti a far unire il paese – ci ha detto la Andreatti – ed è questa la forza della nostra trasmissione. A rivederci a presto”.    A conclusione di questa prima bella esperienza l’amministrazione comunale guidata da Giancarlo Proietto e dal vice Sindaco Enilde Tucci (che ha coordinato il tutto  insieme a  Danilo Orzilli) ha diramato un comunicato in cui si legge: “il Sindaco e l’intera Amministrazione Comunale di Serrone, ringraziano tutti coloro che hanno contribuito partecipando alla trasmissione di RAI 2, Mezzogiorno  in Famiglia, a far conoscere il nostro comune a livello nazionale e internazionale , diffondendo e promovendo la cultura, la storia ed i nostri monumenti di tutto il  territorio.  Il Sindaco Giancarlo Proietto – si legge ancora-  sottolinea che la sconfitta di oggi sia da stimolo affinché nelle sfide della prossima primavera di Mezzogiorno in Famiglia si possano ulteriormente affermare con la serietà, la compatezza e determinazione finora mostrate, la bontà e la ricchezza del nostro territorio, delle nostre tradizioni e delle persone che lo vivano.  L’impegno di ognuno dei partecipanti a questa “sfida”, è stato grande.  La capacità di fare squadra e di mettersi in gioco superando ogni divisione, sia da esempio per l’intera nostra comunità”.

Giancarlo Flavi

Be the first to comment on "Il Serrone eliminato a Mezzogiorno in famiglia. Appuntamento in primavera per le semifinali (foto)"

Leave a comment