Tutto fermo alla Selva. Lotti regionali non ancora assegnati. Cancellato il Monumento Naturale dalla festa europea dei parchi

cof_vivid

Ci teneva così tanto la Regione Lazio, al Monumento Naturale del Parco La Selva e di Mole Piscoli che è già stato cancellato dalla festa europea dei Parchi. Se andate a leggere il sito ufficiale della Regione Lazio, visitlazio.com nella pagina: scopri i Parchi del Lazio – settimana dei parchi11 -19 Maggio 2018 la festa per Paliano non esiste più. O meglio il parco Regionale è stato di fatto cancellato.

La Settimana dei parchi del Lazio si svolge ogni anno in prossimità del 24 maggio, data della giornata europea dei parchi, l’anniversario dell’istituzione della prima moderna area protetta europea.

Il tema di quest’anno nelle aree protette del Lazio è la cittadinanza attiva: il coinvolgimento sociale, la partecipazione dei cittadini alla vita e alla gestione delle aree protette e dei loro territori, le esperienze di integrazione e di socialità. Quest’anno l’evento principale è dedicato alla Riserva Naturale Nazzano, Tevere Farfa. Questa riserva nel 2019 festeggia il quarantesimo compleanno; un anniversario per tutti molto importante, in quanto è anche la prima area protetta regionale istituita nel Lazio.

Festeggiamo quindi il quarantesimo compleanno della nascita del Sistema delle aree protette della nostra Regione, oltre 240mila ettari di territorio protetto: un ricco patrimonio naturale, storico e culturale, che oltre a tutelare e conservare la varietà e la bellezza dei nostri territori, favorisce e promuove la permanenza di attività agricole, forestali e artigianali tradizionali. Le attività di svolgeranno: sabato11 e domenica 12 maggio, in tutte le Aree Protette del Lazio; sabato 18 e domenica 19 maggio, nella Riserva Naturale Nazzano, Tevere Farfa.

Da questa cosa vi rendete conto che la Regione Lazio con Zingaretti e C. e il Comune di Paliano con Alfieri ci hanno preso sempre per i fondelli e trattato peggio di uno straccio. Sorge spontanea una domanda: se la Regione Lazio non ha fatto mai nulla, anzi ha solamente incassato i denari  dalla Selva con i fitti dei ristoranti e dei pascoli  questi che fine hanno fatto? Cosa hanno dato in questi 8 anni di gestione Zingaretti e cinque di Alfieri al Comune e alla popolazione di Paliano? Solo prese per i fondelli. Poi Alfieri ci vorrebbe far credere che l’impostazione per l’acquisto dei 188 ettari di terreno da parte della Regione Lazio, fortemente voluta dalla giunta Polverini, l’avrebbe data la giunta  Marrazzo.  Ma ci faccia il piacere…. La sinistra al governo della Regione Lazio ci ha preso sempre in giro dandoci i bruscolini che i cittadini di Paliano, alcuni di loro almeno credono siano stati veri. Non ci hanno dato neanche quelli veri.

Poi che dire della storia dei bandi per l’assegnazione dei lotti ai giovani agricoltori, è ancora un’altra farsa. Il bando è stato prorogato di un mese, sapete perché. Avevano messo al bando un terreno che era dei privati. Meno male che erano venuti a Paliano inviati speciali della Regione Lazio a rifare tutte le carte, poi hanno fatto i lotti da mettere al bando. Chi paga tutte queste spese, ovviamente pantalone, ossia noi.

Giancarlo Flavi

Be the first to comment on "Tutto fermo alla Selva. Lotti regionali non ancora assegnati. Cancellato il Monumento Naturale dalla festa europea dei parchi"

Leave a comment