il borgo torna a vivere con i pranzi e le cene del “Marchese del Piscolo e del Grillo”